ITALPRESS. Castagna (Fabi): “In Sicilia serve più credito cooperativo”

Agenzia di Stampa ItalpressBANCHE: CASTAGNA (FABI) “IN SICILIA SERVE PIÙ CREDITO COOPERATIVO”PALERMO (ITALPRESS) – “Prosegue la chiusura degli sportelli bancari nel territorio siciliano, i comuni di Vicari e di Aliminusa dal 19 Aprile saranno senza sportello bancario anche la locale banca di credito cooperativo si e’ arresa ad una visione bancaria che guarda solo ai dati economici. I soci, i clienti se vorranno avranno i servizi bancari o da un comune limitrofo o dal canale digitale. Registriamo, alla data odierna, che ci sono in valutazione e in cantiere altre chiusure in diverse province”. Acomunicarlo e’ Gaetano Castagna Coordinatore della Fabi in Sicilia delle Banche di Credito Cooperativo, Gaetano Castagna.”Ci permettiamo di ricordare che in Sicilia – spiega il sindacalista – si stima piu’ di un milione di persone, sono escluse dal canale digitale; che un terzo della popolazione e’ anziana e togliere i servizi essenziali di prossimita’ quali effetti potra’ avere? La politica dovrebbe farsi carico di questo interrogativo”.(ITALPRESS) – (SEGUE).spf/com 18-Apr-21 14:09.NNNNBANCHE: CASTAGNA (FABI) “IN SICILIA SERVE PIÙ CREDITO COOPERATIVO”-2-“Sappiamo ben che non si puo’ andare indietro, o fermare il cambiamento, ma bisogna cooperare per gestire questi cambiamenti:passare dal comando/controllo al coordinamento/motivazione, tanto piu’ da remoto quando si sfilacciano i rapporti interpersonali e si perdono le identita’ personali – conclude Castagna – Infine vogliamo evidenziare che le banche e soprattutto le banche del territorio svolgono un ruolo economico, sociale, importante, necessario e spesso indispensabile. Non ci stanchiamo di ricordare che le casse rurali sono un presidio per la legalita’ economica,infatti, sono nate per contrastare la marginalizzazione sociale e la piaga dell’usura e pertanto chiediamo alla classe dirigente Siciliana che in Sicilia serve piu’ credito cooperativo”.(ITALPRESS).spf/com 18-Apr-21 14:09.NNNN

Nella foto: Carmelo Raffa e Gaetano Castagna

Rispondi