Banche/ FABI sindacato sempre più forte in Sicilia: adesioni dal Banco Popolare BPM

Se questa organizzazione sindacale in Sicilia riscuote il consenso dei lavoratori del settore bancario, se è vero che nel settore è il primo sindacato per numero di iscritti, il merito è della sapiente e credibile regia del leader storico dell’Isola, Carmelo Raffa, e del leader nazionale, Lando Maria Sileoni

Nel mondo sindacale della Sicilia c’è chi chiacchiera e chi fa i fatti. Se le organizzazioni sindacali classiche chiacchierano e si ‘stricano’ con i Governi regionali (specialmente se sono di centrosinistra), ci sono altre organizzazioni sindacali che invece fanno solo gli interessi dei lavoratori. Pensiamo al SIFUS CONFALI tra i forestali e la Formazione professionale. O al sindacato ORSA tra i lavoratori marittimi. Per non parlare della FABI, che oggi è la più importante organizzazione sindacale dei lavoratori bancari.

Proprio la FABI, in questi giorni, si è resa protagonista dell’ennesimo passo avanti, raccogliendo importanti adesioni presso il Banco Popolare BPM. Per dirla in breve, sindacalisti di alta professionalità hanno deciso di svolgere la propria attività nella FABI.

E questo è motivo di grande soddisfazione per il leader storico della FABI siciliana, Carmelo Raffa. Noi conosciamo da anni il mondo sindacale della nostra Isola. E pur avendo avuto modo di conoscere, nei sindacati classici, tante perone preparate e per bene, ne abbiamo conosciuto altrettante che hanno fatto fulgide carriere nelle proprie aziende, non certo per avere difeso i lavoratori! Non è il caso di Carmelo Raffa, se è vero che con la ‘sua’ FABI è stato sempre una spina nel fianco per tutti quelli che, a partire dai primi anni ’90 del secolo passato, sono piombati in Sicilia per impossessarsi delle banche e della gestione dei risparmi dei siciliani.

Ed è per questo che il sindacato maggiormente rappresentativo dei bancari, cioè la citata FABI – che a livello nazionale è rappresentata da Lando Maria Sileoni – negli ultimi giorni ha registrato nuove adesioni in Sicilia, incrementando ulteriormente la propria rappresentatività.

“Ciò grazie all’apporto arrivato da parte di sindacalisti che hanno deciso di confluire nella vera casa dei bancari – dice Raffa – che è rappresentata dalla FABI, la Federazione Autonoma Bancari Italiani”.

Carmelo Raffa, coordinatore della Fabi Sicilia, “ringrazia i colleghi Maria Rosaria Cannistrá di Messina, Salvo Castiglione e Andrea Pennisi di Catania e Antonio Perciabosco di Palermo per la fiducia riposta nei confronti dell’organizzazione”.

Articolo pubblicato nel sito https://www.inuovivespri.it

One comment

Rispondi